Pensieri sparsi

Un archivio impolverato.

Un cassetto pieno di ricordi.

Quel posto in cui lasci cadere riflessioni che non vedranno mai luce.

Il quadro posto dietro il mobile che nessuno vede e di cui solo tu sei a conoscenza.

L’angolo in soffitta dove hai lasciato scatoloni ormai in disuso e in balia del tempo e dell’umidità.

Un appunto scritto in modo distratto per non dimenticarlo e poi lasciarlo chissà dove.

La voglia di fermare quella proiezione mentale per fissarlo nella testa e non lasciarla latente in essa.

Un sospiro non lasciato a se stesso.

La voce che molte volte non si ha il coraggio di dare.

Lo scorrere di un fiume in piena che non si ferma nemmeno davanti ad un muro di pietre.

Un passato fermo nel presente.

Un presente adagiato nel passato.

Un futuro senza coraggio.

Qualcosa in cui ritrovarsi.

 

[…]

 

Tutto questo e tanto altro che verrà, sono “pensieri sparsi”